La fine dell’uomo

Scambio | convivio | cinema: un ciclo di sei appuntamenti all’insegna della fantascienza radicale. Al Piano Terra di Milano, da gennaio 2019.

13.01 | Evoluzione e catastrofe

h 18.30 | Incontro
Nell’era della sesta estinzione di massa, mentre completa il più grande ecocidio della storia planetaria, la specie umana ha iniziato la sua trasformazione verso il prossimo gradino dell’evoluzione. Questa volta, però, alla selezione naturale ha sostituito i più precisi e sofisticati mezzi dell’ingegneria genetica e della tecnologia dell’informazione. L’evoluzione verso la specie postumana implicherà non solo dilemmi etici, ma un nuovo patto di coabitazione tra i transumani e una biosfera a sua volta trasformata dalla geoingegneria.

Ne parliamo con Roberto Paura

h 20.00 | Convivio
Spaghetti dell’inizio della fine: carbonara con germogli di barbabietole

h 21.00 | Proiezione
Annientamento, di Garland, GB 2018 (115’)

Continua a leggere

Reading alla Libreria Bocca

ALLA STORICA LIBRERIA BOCCA IN GALLERIA DEL DUOMO A MILANO

TROVATE ESPOSTO IN UNA SPLENDIDA VETRINA IL GRANDE LIBRO “ CONTROCULTURA ’65-‘85”

E’ un posto d’onore, nel cuore di Milano, per un volume di 900 pagine che ha richiesto dieci anni di lavoro all’editore Ignazio Maria Gallino per raccogliere documenti, notizie dai giornali , foto dell’epoca, testimonianze de protagonisti e incredibili riproduzioni di immagini grafiche e artistiche tratte dal più completo archivio della stampa alternativa e dei mille fogli e giornali underground che esprimono lo spirito di contestazione e di creatività di quei vent’anni.

Continua a leggere

Con Primo Moroni e Antonio Caronia

dal prossimo 31 maggio, a tutto il mese di giugno, la Fondazione MUDIMA di Milano ospiterà una mostra di Giuliano Spagnul e Marisa Bello dal titolo CON PRIMO MORONI E ANTONIO CARONIA.

Con l’occasione Giuliano Spagnul, Paolo Gallerani e Alberto Abo Di Monte hanno curato due serate e un’intera giornata di incontri, performance, tavole rotonde con un ricco palinsesto di relatori.

Continua a questo indirizzo.

Provos, beatnik e anarchia

Franco Schirone ha elaborato in questo “I provos, i beatnik e l’anarchia” (ed. Bruno Alpini con stella*nera ed altri, 2018) alcuni suoi interventi e commenti sui rapporti tra il movimento della contestazione globale e i giovani anarchici apparsi tempo prima sulla Rivista Storica dell’Anarchismo, su Collegamenti Wobbly ed altrove.

…Tra la prima e l’ultima di copertina è racchiuso un pacco di pagine con dentro cataste di discorsi di ragionamenti di dischi e di libri vecchi ma sorprendentemente senza polvere addosso: le contestazioni, i primi no detti dove prima non si poteva -per la strada a scuola in caserma-, le manifestazioni non autorizzate e le botte in piazza ai ragazzi colpevoli soltanto di non farsi tagliare i capelli, derisi per un disco strano o un libro fuori linea nella borsa, picchiati a sangue per non voler indossare un’uniforme, per avere addosso una collana di perline o una maglia non abbastanza grigia, l’eco dei gruppi beat con quel loro rock appena nato e acerbo, quelle cosiddette canzoni di protesta che erano invece canzoni di disperazione e insieme anche di speranza, quelle prime poesie che andavano fuori tempo e soprattutto fuori dal pentagramma, a rincorrere i colori, a volare alto incontro ai sogni.

anarchici, beatnik, franco schirone, provos

Continua a leggere

Prima che la vita cambi noi allo Spazio Oberdan

Domenica 6 maggio al cinema Oberdan di Porta Venezia a Milano, sarà proiettato alle ore 17 il film del regista Felice PesoliPRIMA CHE LA VITA CAMBI NOI“, docufilm sul movimento creativo e di controcultura nella MILANO ANNI ’70, già presentato al Torino Film Festival

Il film contiene rari filmati dei pop festival e avvenimenti di quell’epoca e le testimonianze dei protagonisti del “MOVIMENTO” milanese con una colonna sonora che spazia da Jimy Hendrix a Jim Morrison, dai Pink Floyd ai Led Zeppelin. Un film di CONTROCULTURA attuale che non troverete nelle sale commerciali.

  • 1
  • 2

VENTI ANNI DI CONTROCULTURA

frammenti dell'underground italiana (1965/1985)